Gruppi Facebook, arriva la possibilità di abbonarsi

Facebook sta testando la possibilità per gli utenti di abbonarsi ad un gruppo. Sta dando l’opportunità agli amministratori di richiedere un pagamento in cambio dell’accesso ad un gruppo specifico.

Per il momento la sperimentazione riguarda ambiti precisi, si tratta di gruppi in:

  1. Casa;
  2. Cucina;
  3. Genitorialità.

L’opzione dei gruppi in abbonamento, se dovesse avere successo, potrebbe significare una rivoluzione nella gestione degli stessi e, di conseguenza, si chi se ne è occupato fino ad oggi. I propri hobby potrebbero diventare fonte di reddito. 

Nell’ottica di Facebook, invece, questo dovrebbe portare ad una maggiore cura nella scelta e nella realizzazione dei contenuti. Probabilmente, il più grande dei social network richiederà una royalty ai produttori di contenuti o, meglio ancora, ai gestori di questi gruppi (si parla di moduli dai 4,99 ai 29,99 dollari).

Entra nella community della casa smart

Si tratta, in sostanza, di creare dei sottogruppi specifici ma inseriti in un gruppo generale. Ad esempio, all’interno del gruppo “Notizie Bari”, realizzare un sottogruppo in abbinamento sulla cucina tipica o su approfondimenti politici o, ancora, sullo sport. Ricorda, però, i contenuti dovranno essere esclusivi, altrimenti perché qualcuno dovrebbe abbonarsi?

Immagino che la modalità preferita, sia dagli utenti che dallo stesso Facebook, saranno i video. Un po’ come per il successo di Youtube, soprattutto all’inizio, fioccheranno tutorial su qualsiasi cosa. Tuttavia, dopo sarà l’utenza ad orientare le scelte. Come? Premiando gli amministratori dei gruppi abbonandosi ai loro “canali”.

Già, ho scritto canali. Da sempre sono convinto che i social media abbiano portato a tutti l’opportunità di creare il proprio canale all news. In modalità testo, foto o video non fa differenza. Tutti, che siano persone o brand, possono organizzare la propria presenza online come se stessero organizzando un palinsesto!

Richiedi una consulenza

Iscriviti al mio canale Telegram

 

Commenti

Leave a Reply