fbpx

Bitcoin, storia del denaro digitale

Bitcoin è una moneta elettronica che dalla sua apparizione nel 2009 ha riscosso sempre maggiore successo diventando una vera e propria versione di denaro digitale.

Una criptovaluta che oggi è la più utilizzata al mondo pur non essendo l’unica e che è stata inventata da Satoshi Nakamoto, pseudonimo dietro al quale si nasconde il vero o i veri autori.

Il successo del denaro digitale si basa sulla semplicità di esecuzione che garantisce, si stima che il valore economico di tutte le criptovalute abbia raggiunto i 113 miliardi di dollari in tutto il mondo.

Avversari dei bitcoin sono senza dubbio le Banche centrali almeno per due ragioni:

  1. Le transazioni che si effettuano sono anonime e non rintracciabili;
  2. Il denaro digitale non ha confini territoriali e non risente dei cambiamenti mondiali.

Il denaro digitale, infatti, non risente di crisi economiche o istituzionali di determinati paesi. Semplicemente non è soggetto a regole, andamento dei mercati, politiche nazionali e internazionali e rapporti tra Stati.

Un caso concreto del successo dei Bitcoin c’è anche in Italia, non solo nelle grandi città come Milano e Roma ma anche Rovereto, in Provincia di Trento. Qui si può dire che sia completa la filiera per effettuare acquisti con il denaro digitale. Sportelli che cambiano euro in criptovaluta che può essere utilizzata per gli acquisti più disparati ma necessari:

  1. benzina;
  2. ristorante;
  3. ottico;
  4. tabacchino;
  5. estetista;
  6. scuola guida.

E’ possibile, dunque, che in un futuro sempre più prossimo, in una società sempre più digitalizzata si superi il concetto di moneta nazionale e ci si avvalga delle cosiddette criptovalute per effettuare i nostri acquisti.

Contattami